domenica 28 maggio 2017

Setaré - Shampoo per lavaggi frequenti.

Non è da molto che conosco il brand di cui sto per parlarvi.
L'ho visto spuntare qua e là presso qualche bioprofumeria e mi aveva incuriosito, ma mai al punto di fare un ordine appositamente per provare qualcosa. 
Questo fino a quando Piera de l'erboristeria La Melissa di Busto Arsizio non ha portato in negozio tutte le referenze. 
Vedendole dal vivo non ho potuto non comprare qualcosa e quando provo una marca nuova, di solito mi fiondo - indovinate un po' il mio prodotto feticcio - si avete intuito bene, sullo shampoo, e ho scelto lo shampoo per lavaggi frequenti.
Solo successivamente al mio acquisto, informandomi un po' sul brand, ho capito che aveva un quid in più rispetto a tutti i marchi ecobio che ho provato fin ora.
Ok (più o meno) tutti i marchi ecobio fanno della dermocompatibilità e del rispetto dell'ambiente il loro cavallo di battaglia, ma quanti mettono al primo posto la sostenibilità sociale? Di chi sto parlando? di Setaré!
La filosofia aziendale di questo brand mi è piaciuta veramente molto, soprattutto perché si traduce in un aiuto molto concreto alle scuole. Come Setaré attua tutto questo e il loro modello di business sostenibile sono spiegati benissimo nel loro sito al quale vi rimando.
Per quel che interessa qui basti dire che Setaré (Stella in Arabo) è una Start up fondata da Ali e Cristina, marito e moglie, entrambi laureati in farmacia, che si occupa della progettazione e commercializzazione di cosmetici Eco-bio certificati ICEA, di altissima qualità esclusivamente italiana.
Piacevolmente sorpresa da questo nuovo modello di business ho provato con ancora più curiosità il loro shampoo e considerato che mi sono fatta un'idea piuttosto precisa, ho deciso di condividere questi miei pensieri con voi.

Il prodotto è pensato per un utilizzo quotidiano ed effettivamente è molto delicato sulla cute e non tende a seccare i capelli nemmeno con un so prolungato. Fa una schiuma veramente piacevole e fresca che deterge benissimo il cuoio capelluto senza aggredirlo né alterare il suo naturale film idrolipidico. Non ha un grandissimo potere condizionante (ma dopo ogni shampoo io uso sempre il balsamo) e lascia i capelli leggeri e puliti... E che restano puliti più a lungo (nella mia esperienza almeno un giorno in più!). Questo "dettaglio" per me si è rivelato molto molto importante perché sto cercando di lavare i capelli meno spesso, ma la cute tende ad sporcarsi velocemente. Nei periodi di caldo come questo, apprezzo particolarmente il profumo frizzante e agrumato. In una parola: consigliato, se vi occorresse uno shampoo da "tutti i giorni" pensate a questo perché non è mai semplice trovare prodotti equilibrati che usati con costanza nel tempo non secchino i capelli (o al contrario non li appesantiscano) e che non infastidiscano la cute.   
Il flacone è da 250 ml e costa sui 12 euro. 
Inci:
Aqua, Disodium cocoamphodiacetate, Cocamidopropyl hydroxysultaine, Sodium cocoyl sarcosinate, Cocamidopropyl betaine, Citrus aurantium dulcis (Orange) peel oil, Citrus medica vulgaris peel oil, Citrus medica limonum (Lemon) peel oil, Citrus nobilis (Mandarine orange) peel oil, Helichrysum italicum extract, Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) fruit extract, Urtica dioica (Nettle) extract, Althaea officinalis root extract, Lactic acid, Benzyl alcohol, Lauryl lactate, Limonene, Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Glycerin, Linalool.

2 commenti:

  1. E' un brand che mi incuriosisce molto, tant'è che mi piacerebbe prenderne un paio di pezzi su Ecobiobella ora che stanno in offerta lancio.
    Unico problema: nel contorno occhi che tanto desidero c'è pure un po' di olio di mandorle dolci e sto titubando perché solitamente questo ingrediente sul mio viso è poco tollerato. Vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a reperirne due o tre campioncini per vedere come ti trovi senza spendere più di 30 euro per un prodotto che non sai se funzionerà su di te. Però io ti dico che chiedendo in giro, sembra un contorno occhi semi - miracoloso! :-D

      Elimina